Questo Sito utilizza cookie in conformità alla cookie policy del Sito e cookie che rientrano nella responsabilità di terze parti.

Cliccando su CHIUDI o chiudendo il banner, acconsenti all’utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso ai cookie di terze parti clicca qui.

Interrogatorio: come comportarmi?

Replies

Interrogatorio: come comportarmi?

Interrogatorio come comportarmi

INTERROGATORIO COME COMPORTARMI

Devo subire un interrogatorio, devo essere interrogato dalla polizia come devo comportarmi? Quali sono le tecniche di interrogatorio che possono essere usate?

Quando subisci un interrogatorio formale e devi essere interrogato dall'Autorità Giudiziaria devi ricordarti queste cose:

L'Autorità Giudiziaria può sentire l'indagato con tre modalità prescritte dal codice di procedura penale.

- nell'immediatezza e sul posto del commesso reato (ex art. 350 comma 5 c.p.p.);

- verbalizzare dichiarazioni spontanee da parte dell'indagato (anche non sul posto e non nell'immediatezza ex art. 350 comma 7 c.p.p.);

- possono anche procedere all'interrogatorio con le modalità e le forme dell'art. 64 del codice di procedura penale: interrogatorio ed acquisizione delle dichiarazioni (anche nell'immediatezza del fatto reato).

Nelle prime due ipotesi si tratta di modalità che non sono concretamente interrogatorio e ne è vietata – nel primo caso – la verbalizzazione e l'utilizzazione delle dichiarazioni assunte, mentre nel secondo caso le spontanee dichiarazioni possono essere verbalizzate ma possono essere utilizzate solo in dibattimento se l'imputato riferisce dichiarazioni difformi.

Ricordati che quello che hai visto nei films non vale nulla, non è la realtà, non sei in un film poliziesco, sei di fronte alla realtà: spesso accade che colui che viene interrogato ha un'idea delle modalità di esecuzione di un atto investigativo così importante, che provengono dalla descrizione che ne è data da telefilm ambientati in USA. La realtà non è questa: ricordalo sempre!

Innanzitutto, ricordati che l'interrogatorio dell'indagato, può essere effettuato solo ed esclusivamente alla presenza del difensore nominato; potrà trattarsi sia di un difensore nominato di ufficio o di un difensore nominato di fiducia dall'interrogato ma la presenza dell'avvocato è richiesta dalla legge a pena di nullità.

Non accettare MAI quindi di essere sottoposto ad interrogatorio senza la presenza fisica del difensore accanto all'interrogato stesso. Contatta subito il tuo difensore di fiducia, avvocato penalista, altrimenti rifiutati di dire qualsiasi cosa.

Ricordati anche che, non possono essere utilizzati neppure con il consenso della persona interrogata, metodi o tecniche atti ad influire sulla libertà di autodeterminazione o ad alterare la capacità di ricordare e di valutare i fatti.

Prima dell'inizio del vero e proprio interrogatorio, inoltre, la procedura penale prevede degli avvisi che debbono essere obbligatoriamente rivolti all'indagato.

Egli dovrà infatti essere avvisato che:


1) Le sue dichiarazioni potranno essere sempre utilizzate nei suoi confronti;

2) Fatto salvo il dovere di dichiarare il vero in relazione alle proprie generalità, l'indagato sottoposto ad interrogatorio ha il diritto sancito per legge di mentire, non rispondere alle domande o rispondere solo ad una parte delle stesse;

3) Dovrà essere anche avvertito che se renderà dichiarazioni che implichino la responsabilità di altri soggetti, ha il dovere di riferire il vero e che i nei confronti di tali soggetti assumerà la veste di testimone

A seguito di tali avvertimenti iniziali obbligatori per legge, inizierà il vero e proprio interrogatorio nel merito sempre che l'interrogato accetti di rispondere alle domande. Tutto ciò può accadere anche in caso di interrogatorio delegato.

È importante ricordare, come detto, che non vi è nessun obbligo per l'indagato di rispondere alle domande che gli vengono rivolte e che non può essere utilizzato nessun metodo (medico, farmacologico, meccanico, di natura psicologica e/o ipnotica, violento o meno anche se accettato dalla persona sottoposta all'interrogatorio) per coortare la volontà della persona a cui sono sottoposte le domande.

Il pubblico ministero che intenda sottoporre l'indagato ad interrogatorio, deve precedere tale atto con una rituale notifica, contenente le generalità dell'indagato, il giorno, l'ora e il luogo della presentazione, l'autorità davanti la quale presentarsi, l'indicazione che si darà luogo all'interrogatorio. Inoltre l'indagato deve essere avvertito che il pubblico ministero potrà disporre l'accompagnamento coattivo in caso di mancata presentazione senza un legittimo impedimento. L'indagato dev'essere anche avvertito della sommaria enunciazione del fatto risultate dalle indagini compiute fino a quel momento. La notifica contenente l'invito a presentarsi deve essere notificata all'indagato almeno tre giorni prima della data fissata per l'interrogatorio, e al difensore almeno ventiquattro ore prima. Se l'indagato è libero, l'interrogatorio può essere svolto personalmente dal pubblico ministero o su delega alla polizia giudiziaria. Se l'indagato, invece, è arrestato, fermato o in stato di custodia cautelare, l'interrogatorio può essere svolto soltanto dal pubblico ministero.

Ricordati anche che se l'interrogatorio non è efficacemente condotto e affrontato dall'indagato e dal suo difensore potrà fornire agli investigatori nuovi elementi di indagine oltre che la conferma di elementi a carico sino a quel momento raccolti.

Rivolgiti sempre ad un difensore di fiducia esperto in diritto penale se devi subire un interrogatorio o se sei indagato in un procedimento penale.

Se desideri una consulenza in materia di interrogatorio penale con avvocato Ferrara, Castelfranco Emilia, Civitanova Marche, clicca qui, oppure info line 0532 240071.

Studio Legale Internazionale Bertaggia home page

Lawyer Italy, lawyer Ferrara, lawyer Castelfranco Emilia, lawyer Civitanova Marche, avvocato Italia interrogatorio, avvocato Ferrara interrogatorio, avvocato Castelfranco Emilia interrogatorio, avvocato Civitanova Marche interrogatorio

© Riproduzione riservata
NOTE OBBLIGATORIE per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in www.avvocatobertaggia.org
È consentito il solo link dal proprio sito alla pagina di www.avvocatobertaggia.org che contiene l'articolo di interesse.
È vietato che l'intero articolo sia copiato in altro sito; anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale è sempre obbligatoria l'indicazione della fonte e l'inserimento di un link diretto alla pagina di www.avvocatobertaggia.org che contiene l'articolo.
Per la citazione in Libri, Riviste, Tesi di laurea, e ogni diversa pubblicazione, online o cartacea, di articoli (o estratti di articoli) pubblicati in www.avvocatobertaggia.org è obbligatoria l'indicazione della fonte, nel modo che segue:
Autore. Studio Legale Internazionale Bertaggia - Titolo Interrogatorio: come comportarmi?, in www.avvocatobertaggia.org

Altre Informazioni ?

informazioni

I Piu' popolari