Contraffazione del marchio di lusso

CONTRAFFAZIONE DEL MARCHIO DI LUSSO

INFO LINE CONTRAFFAZIONE MARCHIO: +393483610420

Contraffazione del marchio di lusso. Il reato previsto ai sensi dell’art. 473 c.p. nell’ipotesi della contraffazione e dell’alterazione, sussiste tutte le volte in cui il marchio contraffatto si presenta, nella sua espressione unitaria di prodotto finito, come imitazione o controfigura di quello autentico. Pertanto, il metro di indagine sull’attitudine del marchio contraffatto ad ingenerare la possibilità di confusione, deve soffermarsi sulle immagini, sui contorni, sui caratteri di produzione, sulle caratteristiche e sui tratti distintivi dell’originale rispetto al prodotto contraffatto.

Articolo a cura dellAvvocato Bertaggia di Ferrara.

Il fenomeno dell’imitazione in particolare del marchio di lusso ha recentemente raggiunto livelli di espansione preoccupanti, grazie al mercato orientale, al commercio on-line ed abusivo, che in Italia raggiunge ormai livelli di oltre 7 miliardi di Euro l’anno.

La produzione e la vendita di prodotti contraffatti oltre a costituire attività delittuosa in capo al produttore, perseguibile ai sensi dell’art. 640 – 473 c.p., costituisce reato altresì per il soggetto fruitore: l’acquirente.

Difatti, l’acquisto di materiale contraffatto rientra tra le ipotesi di cui all’art. 648 c.p., reato di ricettazione, nel caso in cui vi sia consapevolezza, e quindi accettazione del rischio (dolo generico o eventuale) in capo allo stesso e siano altresì palesi le condizioni nelle quali avviene l’acquisto, per circostanze e modalità, o quantomeno del reato di cui all’art. 712 c.p., incauto acquisto, nel caso in cui l’acquirente ometta di accertare la provenienza della cosa acquistata o ricevuta per colpa cosciente o semplice.

La vittima delle attività delittuose anzidette, la casa detentrice del marchio imitato, patisce danni notevolissimi tutelabili in sede civile sia di tipo patrimoniale (lucro cessante dovuto al mancato acquisto del pezzo originale) che non-patrimoniale, come il danno all’immagine.

Ulteriore danneggiato, secondo uno studio condotto da alcuni ricercatori presso l’Università Luigi Bocconi di Milano, è il detentore del marchio medio: cosa succederebbe, infatti, se l’acquirente venisse privato della possibilità di acquistare il marchio di lusso contraffatto? Egli non acquisterebbe il corrispondente oggetto originale, ma quello di livello medio o medio-basso. Pertanto il fenomeno della contraffazione sembra minare, non solo le aziende di livello alto, ma anche i brand accessibili ai più, che per l’effetto del fenomeno anzidetto, vedono calare vertiginosamente i loro introiti.

Naturalmente tale fenomeno è solo la punta di un iceberg che cela numerosissimi problemi quali lo sfruttamento del lavoro nero, la concorrenza sleale, i problemi legati al lavoro minorile etc.

La vendita di prodotti contraffatti viene consumata tradizionalmente presso venditori ambulanti, ma, grazie alle nuove frontiere tecnologiche, raggiunge, oggi, la propria massima espansione, on line attraverso siti creati all’uopo, E-Bay o vendite mediatiche tra privati. Per quanto riguarda l’acquisto su siti internet, si consiglia di fruire solamente di siti riportanti la dicitura “Sito ufficiale”. Per quanto attiene, invece, l’acquisto su E-bay – E-bay Annunci, il rischio di truffa è indubbiamente ed inevitabilmente molto alto. E’ effettivamente molto raro acquistare pezzi autentici nell’ambito dello scambio mediatico; pertanto si consiglia la massima attenzione sia per quanto riguarda l’acquisto del sedicente “originale” sia per quanto attiene il pezzo vintage. In sostanza solo il negozio monomarca o il sito ufficiale dello stesso garantiscono la provenienza del prodotto dalle fabbriche o dai laboratori artigianali del marchio scelto, l’utilizzo di materiale d’alta qualità, il rispetto del design e del modello per il quale l’azienda dispone di copyright. Il prodotto acquistato in maniera tradizionale, inoltre è sempre corredato da certificato di garanzia e di autenticità ed in quanto tale espressione della qualità dell’artigianato autentico. L’acquisto mediante altri canali espone sempre l’acquirente ad un alto rischio di truffa nonché alla contestazione dei reati anzidetti a proprio carico.

Vittima dell’esponenziale fenomeno di contraffazione sono notoriamente i marchi Louis Vuitton in primis, poi Prada, Chanel, Dior, Hermès, Balenciaga, Tiffany.

La tradizione, la storia della moda e dell’artigianato del lusso di cui tali brand sono espressione vengono violentati dall’imitazione sempre più sfacciata e fedele dei loro prodotti, e dall’esposizione sul mercato degli stessi, ovviamente ad un prezzo popolare e ridicolo rispetto ai costi del prodotto autentico. E’ questo l’unico vero aspetto allettante per l’acquirente: esibire un prodotto all’apparenza lussuoso e prestigioso, simbolo del successo e del benessere, ad un prezzo molto accessibile.

Possedere un pezzo autentico, invece significa per chi lo acquista, investimento, passione e gusto per il bello ed il lusso autentico. Alcuni pezzi prodotti dai marchi citati, infatti rappresentano un’istituzione ed hanno una storia che li vede protagonisti, sono spesso legati alla tradizione della moda, a periodi storici, a personaggi che costituiscono icone nell’ambito dell’immaginario collettivo, e sono per qualità e bellezza incomparabili alle vili imitazioni.

Auspichiamo pertanto un intervento del legislatore all’uopo al fine quantomeno di arginare nonché di debellare definitivamente il mercato del falso e l’esponenziale catena di attività delittuose ad esso correlate, che spesso rimane impunita.

Per consulenza con avvocato Ferrara, in materia di contraffazione del marchio, e per fornire la tutela legale di cui hai bisogno, oltre che i supporti investigativi che potessero essere utili per la procedura, chiama ora +393483610420

Siamo operativi anche per videoconsulenze, senza bisogno di spostarsi fisicamente per venire nei nostri uffici

 © Riproduzione riservata
NOTE OBBLIGATORIE per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in www.avvocatobertaggia.org
È consentito il solo link dal proprio sito alla pagina di www.avvocatobertaggia.org che contiene l’articolo di interesse.
È vietato che l’intero articolo sia copiato in altro sito; anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale è sempre obbligatoria l’indicazione della fonte e l’inserimento di un link diretto alla pagina di www.avvocatobertaggia.org che contiene l’articolo.
Per la citazione in Libri, Riviste, Tesi di laurea, e ogni diversa pubblicazione, online o cartacea, di articoli (o estratti di articoli) pubblicati in www.avvocatobertaggia.org è obbligatoria l’indicazione della fonte, nel modo che segue:
Autore. Studio Legale Internazionale Bertaggia – Titolo CONTRAFFAZIONE DEL MARCHIO DI LUSSO, in www.avvocatobertaggia.org

 

Insurance Quote

[contact-form-7 404 "Non trovato"]