Kenya Società Investimenti

KENYA SOCIETA’ INVESTIMENTI

KENYA SOCIETA’ INVESTIMENTI INFO LINE: +393483610420

Kenya società investimenti: Introduzione

Kenya società investimenti. L’espansione internazionale rappresenta una tappa cruciale nel percorso di crescita delle aziende italiane. Il Kenya, con il suo mercato diversificato, la forza lavoro qualificata e gli incentivi governativi, emerge come una destinazione attraente per le imprese italiane. In questo articolo, esamineremo dettagliatamente i vantaggi di stabilire una società in Kenya, focalizzandoci in particolare sulla fiscalità in Kenya delle società nel paese e sul sistema fiscale kenyano.

Articolo del Dr. Gustavo Scriffignano, Junior Partner dello Studio Legale Internazionale Bertaggia

Kenya società investimenti: Accesso a un Mercato Diversificato

Il Kenya offre alle aziende italiane non solo accesso ai suoi 50 milioni di consumatori, ma anche alle opportunità commerciali nell’intera regione dell’Africa orientale e attraverso l’Accordo continentale africano sul libero scambio (AfCFTA). Questa diversificazione di mercato non solo amplia il bacino di clientela ma protegge anche le imprese contro le instabilità economiche in singoli mercati.

L’Africa, non dimentichiamolo, si sta definitivamente liberando dai lacci del postcolonialismo e sta assumendo un sistema economico liberale e basato su regole certe e non di saccheggio delle risorse come accadeva prima, coadiuvata in ciò dai leaders dei BRICS: Russia e Cina.

Kenya società investimenti: Vicinanza ai Mercati Chiave e Forza Lavoro Qualificata

La posizione geografica privilegiata del Kenya mette le imprese italiane a breve distanza dai mercati chiave in Africa, Medio Oriente e Asia. La popolazione giovane e istruita del Kenya offre alle aziende una forza lavoro competente e adattabile, un asset importante per migliorare la produttività e la competitività.

Kenya società investimenti: Facilità nel Fare Affari e Ambiente Regolamentare

Il Kenya si impegna per semplificare i processi aziendali e ridurre la burocrazia. Le riforme legali hanno creato un ambiente regolamentare trasparente e prevedibile, favorevole agli investimenti stranieri. Questo ambiente favorevole riduce i costi operativi e incoraggia la fiducia degli investitori. Chiaramente l’importanza di avere uno Studio Legale Internazionale di riferimento, con dei partners affidabili in Kenya, è sempre di fondamentale importanza.

Kenya società investimenti: Incentivi agli Investimenti

Il governo kenyano offre vari incentivi fiscali, tra cui agevolazioni fiscali e riduzioni tariffarie, soprattutto per le aziende che operano in settori specifici o regioni designate. Questi incentivi riducono significativamente i costi operativi, migliorando la redditività delle imprese italiane.

Kenya società investimenti: Sviluppo dell’Infrastruttura e Settori Emergenti

Gli investimenti in infrastrutture, come porti, strade e ferrovie, migliorano l’efficienza nella catena di approvvigionamento. Inoltre, l’espansione economica del Kenya si riflette in settori emergenti come la tecnologia, le energie rinnovabili e l’agrobusiness, offrendo nuove opportunità di investimento per le aziende italiane.

Kenya società investimenti: Partnership Governative e Connessioni Culturali

La cooperazione storica tra l’Italia e il Kenya, specialmente nei settori del commercio, dell’agricoltura e dell’assistenza sanitaria, facilita la collaborazione tra le imprese dei due paesi. Inoltre, la cultura italiana è ben accolta in Kenya, creando una solida base per la costruzione di un marchio riconosciuto e rispettato nel paese africano.

Kenya società investimenti: Fiscalità delle Società in Kenya e Sistema Fiscale

Il sistema fiscale kenyano prevede l’imposta sul reddito delle società (CIT) con un’aliquota standard del 30%. Tuttavia, ci sono agevolazioni fiscali per le imprese nuove e per quelle che operano in settori specifici. Inoltre, il Kenya ha firmato accordi per evitare la doppia imposizione con diversi paesi, semplificando le transazioni internazionali per le aziende straniere.

Fiscalità in Kenya: una guida per le imprese italiane

Il Kenya è una destinazione attraente per le imprese italiane che cercano opportunità di investimento in Africa. Il paese ha un mercato in crescita, una forza lavoro qualificata e un sistema fiscale relativamente favorevole.

Aliquote fiscali

L’aliquota d’imposta sul reddito delle società in Kenya è del 30%. Le società che operano in Kenya possono beneficiare di una serie di agevolazioni fiscali, tra cui:

  • Esenzione dall’imposta sul reddito per i primi 10 anni di attività per le società che operano in settori prioritari;
  • Crediti d’imposta per gli investimenti in ricerca e sviluppo;
  • Esenzione dall’imposta sul reddito per i dividendi distribuiti a società controllate estere.

Imposte sulle persone fisiche

Le persone fisiche residenti in Kenya sono tassate sui loro redditi globali. L’aliquota d’imposta sul reddito delle persone fisiche è progressiva e varia dal 10% al 30%.

Altre imposte

Oltre all’imposta sul reddito delle società e delle persone fisiche, le imprese in Kenya devono pagare una serie di altre imposte, tra cui:

  • Imposta sul valore aggiunto (IVA): l’aliquota IVA è del 16%
  • Imposta sulle successioni e sulle donazioni: l’aliquota dell’imposta sulle successioni e sulle donazioni varia a seconda del rapporto tra il donante o il defunto e il beneficiario.
  • Imposta sulle vendite: l’aliquota dell’imposta sulle vendite varia a seconda del tipo di bene o servizio venduto.

Obblighi di compliance

Le imprese in Kenya sono soggette a una serie di obblighi di compliance fiscale, tra cui:

  • Presentazione della dichiarazione dei redditi annuale.
  • Pagamenti trimestrali dell’imposta sul reddito delle società.
  • Registrazione per l’IVA.

Il sistema fiscale del Kenya è relativamente favorevole alle imprese. Le imprese italiane che operano in Kenya dovrebbero tuttavia consultare un consulente fiscale partner dello Studio Legale Internazionale Bertaggia, per comprendere appieno i loro obblighi fiscali.

Alcuni consigli per le imprese italiane che intendono costituire una società in Kenya.

Le imprese italiane che operano in Kenya possono beneficiare di una serie di incentivi fiscali. Per beneficiare di questi incentivi, le imprese devono soddisfare determinati requisiti.

Inoltre, le imprese italiane dovrebbero essere consapevoli delle normative fiscali in continua evoluzione in Kenya. È importante consultare regolarmente il nostro consulente fiscale kenyota per rimanere aggiornati sulle ultime modifiche.

Kenya società investimenti: come costituire una società in Kenya, i dettagli

Il Kenya, con la sua posizione strategica nell’Africa orientale, ha sempre attirato investitori stranieri provenienti da tutto il mondo. Dal 2000, il Kenya ha dato la priorità alla crescita economica guidata dal settore privato e ha reso il paese più favorevole agli affari per le imprese nazionali e straniere.

Nel 2007, il governo keniano ha annunciato il piano di sviluppo del paese per i prossimi 23 anni con la ‘Visione 2030’. L’obiettivo è trasformare il Kenya in una nazione competitiva e prosperosa e fornire una vita di alta qualità ai cittadini in un ambiente pulito e sicuro. Per raggiungere questo obiettivo, il governo keniano sta costantemente riformando le leggi, migliorando l’infrastruttura del paese e promuovendo l’Agenda per la Facilità di Fare Affari.

Riducendo e rimuovendo gli ostacoli alla crescita del settore privato, il Kenya ha migliorato il suo posizionamento nell’Indice sulla Facilità di Fare Affari di ben 80 posizioni dal 2014, arrivando al 56º posto a livello globale nel 2019.

Recentemente è stata apportata un’altra modifica con l’Atto sulle Leggi Commerciali, n. 1 del 2020, per migliorare la facilità di fare affari in Kenya, apportando significativi cambiamenti nei processi aziendali.

Il Kenya è anche membro del Mercato Comune per l’Africa Orientale e Meridionale (COMESA) con 21 paesi membri. Nel 2018, ha firmato l’Accordo Continentale Africano sul Libero Scambio (AfCFTA), collegando le imprese ad altri paesi africani e aprendo un ampio mercato per loro.

La buona posizione geografica, l’economia basata sul mercato e le leggi aziendali costantemente riformate fanno del Kenya un luogo favorevole per avviare un’impresa.

Vantaggi di Avviare un’Attività in Kenya

Il Kenya è la più grande economia dell’Africa orientale, con un mercato interno di oltre 50,92 milioni di persone (nel 2022). La crescente necessità di beni e servizi di qualità nella classe media urbana offre eccellenti opportunità di crescita per le imprese nella regione, sfruttando il mercato emergente.

Avviare un’impresa in Kenya può aiutarti a gestire la tua azienda in modo redditizio grazie ai seguenti vantaggi:

  • Forza Lavoro Giovane e Qualificata: Il 75% della popolazione ha meno di 35 anni, offrendo un’ampia forza lavoro giovane e qualificata.
  • Miglioramento dell’Ambiente per la Facilità di Fare Affari: Le costanti riforme nel campo delle leggi aziendali riducono i costi operativi.
  • Benefici Simili alle Aziende Locali: Le imprese straniere godono di benefici simili alle imprese locali
  • Hub Aziendale e Logistico dell’Africa Orientale: Il Kenya è il cuore pulsante del commercio e della logistica dell’Africa orientale.

Opportunità Aziendali in Kenya

Alcuni dei settori chiave in cui le imprese possono trovare buone opportunità sono:

Agricoltura: Settore fondamentale per l’economia keniana, con opportunità nel campo dell’Agricoltura Tecnologica.
Manifatturiero: Settore in costante crescita grazie all’aumento della domanda interna.
Settore Finanziario: Terzo maggior contribuente all’economia e alla creazione di posti di lavoro.
Immobiliare e Costruzioni: Opportunità in aumento a causa della crescita demografica e della domanda di alloggi accessibili.
Turismo: Settore essenziale direttamente collegato ad altri settori come trasporti, hotel, ristorazione, commercio al dettaglio e intrattenimento.
Sviluppo delle Infrastrutture: Settore che richiede miglioramenti ed espansione per raggiungere gli obiettivi della ‘Visione 2030’.
Settore Sanitario: Con l’Agenda dei Big 4 del governo, il settore sanitario mira a offrire servizi sanitari accessibili e di qualità ai cittadini.

Requisiti per Avviare un’Impresa in Kenya

Per avviare un’impresa in Kenya, gli imprenditori devono prima ottenere un permesso di lavoro dal governo e registrarsi presso il Fondo Nazionale di Sicurezza Sociale (NSSF), il Fondo Assicurativo Ospedaliero Nazionale (NHIF) e l’Agenzia delle Entrate del Kenya (KRA).

Per incorporare un’azienda in Kenya, sono richiesti i seguenti documenti:

Atto Costitutivo
Statuto
Modulo di Registrazione dell’Azienda (Forma CR1)
Particolari delle azioni dei direttori (Forma CR2)
Notifica dell’indirizzo residenziale dei direttori (Forma CR8)
Domanda per la riserva del nome dell’azienda (Forma CR14)
Dichiarazione del Capitale Nominale
Codici Fiscali (PIN)
Foto formato passaporto di ciascun direttore

Tipi di Strutture Aziendali in Kenya

Per le imprese straniere, sono disponibili due tipi di strutture aziendali in Kenya, ognuna con un diverso ambito di attività, grado di impegno, procedura di registrazione e vantaggi.

Società Controllata / Aziende Locali: La società controllata ha una propria entità legale rispetto alla casa madre ma è di proprietà della casa madre. La procedura di incorporazione per le filiali straniere in Kenya è simile a quella delle aziende locali di proprietà dei cittadini.
Ufficio di Filiale: Un ufficio istituito in una nuova località sotto l’entità originale dell’azienda è considerato una filiale.

Considerazioni Chiave nella Scelta di una Struttura Aziendale in Kenya

Ci sono diversi tipi di strutture aziendali disponibili in Kenya, il che può confondere gli imprenditori su quale opzione scegliere durante la registrazione di un’azienda. Alcuni dei fattori da considerare per selezionare la struttura aziendale giusta per la tua azienda includono la natura dell’attività, i piani futuri per l’azienda, procedure complesse, responsabilità, capitale di investimento, numero di proprietari, controllo, protezione della proprietà intellettuale, piano di uscita e protezione patrimoniale.

Tassazione: Il tasso di imposizione fiscale in Kenya varia per le società straniere. Le società straniere devono pagare un’imposta sul reddito societario del 37,5%, rispetto al 30% delle società locali. L’imposta alla fonte è anche del 20% per i datori di lavoro stranieri, mentre è del 5% per le società kenyane.
Licenza di Costruzione: Secondo l’Autorità Nazionale per la Costruzione del Kenya (NCA), una società straniera interessata a investire nel settore delle costruzioni deve condividere il 30% del valore del contratto con le società residenti.
Licenza di Telecomunicazioni: Secondo la Commissione delle Comunicazioni del Kenya (CCK), se una società straniera desidera richiedere una licenza di telecomunicazioni, deve destinare il 20% delle azioni totali a cittadini kenioti entro 3 anni dalla data della licenza.

Registrazione di un’Impresa in Kenya

Per avviare un’azienda in Kenya, è necessaria una corretta registrazione. Il processo di registrazione può variare a seconda della struttura aziendale scelta. Ecco i passaggi generali che un datore di lavoro deve seguire per registrare un’azienda in Kenya:

Registrazione con il Registrar for Foreign Companies: I documenti richiesti per le società straniere includono il Certificato di Incorporazione, il Memorandum dell’Atto di Associazione della Società Straniera e altri dettagli relativi ai direttori e al rappresentante locale.
Richiesta del Permesso di Ingresso: Obbligatorio ai sensi dell’Investment Promotion Act per gli investitori stranieri che avviano progetti del valore di 100.000 USD o superiore.
Registrazione Fiscale in Kenya: È necessario ottenere il Numero di Identificazione Personale (PIN) dei Direttori e il TIN (Numero di Identificazione Fiscale) dell’azienda per l’iscrizione ai servizi fiscali kenyani.
Richiesta del Permesso di Attività: Questo processo può variare a seconda della posizione del business, dell’industria e del tipo di attività.

Quanto Costa Incorporare un’Impresa in Kenya?

Il costo per incorporare un’azienda in Kenya può variare a seconda del tipo di entità aziendale che si sceglie di registrare.

Assistenza Governativa per le Imprese a Proprietà Straniera

L’Autorità delle Zone Economiche Speciali del Kenya offre grandi incentivi sia per gli investimenti nazionali che per gli investimenti diretti stranieri nelle Zone Economiche Speciali (SEZ). Le imprese che operano nelle SEZ godono di benefici significativi:

Agevolazioni Fiscali: Esenzione perpetua dalle imposte e dai dazi pagabili in base all’East African Community Customs Management Act, Excise Duty Act e Value Added Tax Act. L’imposta sul reddito è del 10% per i primi 10 anni di operatività e del 15% successivamente.
Operatività a Basso Costo: Bassi costi operativi e immunità dall’imposta di bollo sull’esecuzione degli strumenti necessari per le attività commerciali.
Immunità da Affitti o Controlli di Affitto: Immunità dai controlli sugli affitti o sui contratti di locazione in base alla Landlord and Tenant (Shops, Hotels, and Catering establishments) Act.

Tuttavia, nonostante le riforme continue del governo keniano per aumentare la facilità di fare affari nel paese, avviare un’attività in Kenya è comunque un processo lungo che richiede la registrazione di una filiale o di una sede secondaria. Lo Studio Legale Internazionale Bertaggia può aiutare le imprese a facilitare il processo di registrazione aziendale in Kenya utilizzando la loro rete di professionisti. Con Studio Legale Internazionale Bertaggia, le imprese possono assumere personale in Kenya senza dover istituire una presenza locale grazie alla loro soluzione EOR.

In conclusione, il Kenya offre molte opportunità per le imprese straniere grazie alla sua posizione geografica strategica, alla sua economia basata sul mercato e ai continui sforzi governativi per migliorare l’ambiente aziendale. Con l’aiuto di servizi come quelli offerti da Studio Legale Internazionale Bertaggia, le imprese straniere possono sfruttare appieno questi vantaggi e crescere in questo dinamico mercato africano.

Kenya società investimenti: Conclusioni

Stabilire una presenza in Kenya offre alle aziende italiane un accesso strategico a mercati diversificati, forza lavoro qualificata, incentivi governativi e un ambiente favorevole agli investimenti. Comprendere a fondo il sistema fiscale kenyano è essenziale per massimizzare i benefici di questa espansione. Con il giusto supporto e una pianificazione fiscale accurata, le imprese italiane possono prosperare nel dinamico mercato kenyano, contribuendo alla crescita economica di entrambi i paesi.

contattaci

KENYA SOCIETA’ INVESTIMENTI INFO LINE: +393483610420

Per approfondire questo argomento naviga nel nostro canale YouTube

Siamo operativi anche per videoconsulenze, senza bisogno di spostarsi fisicamente per venire nei nostri uffici

© Riproduzione riservata
NOTE OBBLIGATORIE per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in www.avvocatobertaggia.org
È consentito il solo link dal proprio sito alla pagina di www.avvocatobertaggia.org che contiene l’articolo di interesse.
È vietato che l’intero articolo sia copiato in altro sito; anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale è sempre obbligatoria l’indicazione della fonte e l’inserimento di un link diretto alla pagina di www.avvocatobertaggia.org che contiene l’articolo.
Per la citazione in Libri, Riviste, Tesi di laurea, e ogni diversa pubblicazione, online o cartacea, di articoli (o estratti di articoli) pubblicati in www.avvocatobertaggia.org è obbligatoria l’indicazione della fonte, nel modo che segue:
Autore. Studio Legale Internazionale Bertaggia – Titolo Kenya Società Investimenti, in www.avvocatobertaggia.org

La presente Scheda ha scopi esclusivamente informativi, non impegna in alcun modo né la redazione online né lo Studio Legale Internazionale Bertaggia. Non prendere mai decisioni fiscali o giuridiche senza prima avere consultato un avvocato esperto nella materia.

Articolo aggiornato al Ottobre  2023

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.

Leggi di più sui cookie Informazioni sulla Privacy

Consenso fornito in data: id:

Informazioni sulla Privacy Leggi di più sui cookie
Tecnici Marketing Statistiche Preferenze Altro

Dettagli cookie presenti su questo sito web

: Preferenze, Altro

Insurance Quote

Errore: Modulo di contatto non trovato.