Questo Sito utilizza cookie in conformità alla cookie policy del Sito e cookie che rientrano nella responsabilità di terze parti.

Cliccando su CHIUDI o chiudendo il banner, acconsenti all’utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso ai cookie di terze parti clicca qui.

Errori nella protezione del patrimonio

Replies

Errori nella protezione del patrimonio

Errori nella protezione dei beni

ERRORI NELLA PROTEZIONE DEL PATRIMONIO: LA LISTA DEGLI ERRORI PIU' FREQUENTI

INFO LINE PROTEZIONE PATRIMONIALE: 0532 240071

Gentili utenti: uno dei problemi più dibattuti in questo periodo è proprio il concetto giuridico della tutela del proprio patrimonio sia mobiliare che immobiliare. Anche in tale ambito abbondano purtroppo i "tuttologi", i "fai da te", il "sentito dire", il "mio amico ha saputo da un suo parente che..."....e quant'altro di immaginifico il "buon senso giuridico" fa dire e, purtroppo molte volte credere, alle persone; con il risultato che le tutele patrimoniali desiderate, o non si fanno, o si fanno in maniera profondamente errata, con la conseguenza di rendere vane (in alcuni casi anche illegali) le tutela approntate, perdendo di conseguenza l'intero patrimonio posseduto.

Anche in ambito di tutela patrimoniale, come negli altri settori del diritto, è di basilare importanza rivolgersi solo ed esclusivamente a dei professionisti esperti nella materia che, valutando appieno il vostro caso specifico, riusciranno a porre in essere tutti quegli accorgimenti legali atti a tutelare definitivamente il patrimonio, rendendolo così salvo da future aggressioni. Cominciamo ora a valutare i più frequenti errori commessi da coloro che desiderano tutelare il proprio patrimonio.

ERRORI NELLA PROTEZIONE DEL PATRIMONIO: IL FAI DA TE GIURIDICO

Questo è sicuramente il principale e più frequente errore commesso da coloro che desiderano tutelare il proprio patrimonio agendo con il "fai da te giuridico" il "buon senso", e fidandosi dei "consigli" di amici di amici o di conoscenti, o di nozioni giuridiche errate, raffazzonate qua e là dalla rete, che conducono però l'incauto proprietario a autoconvincersi che le sue idee sono corrette, (fra l'altro gratuite, l'inutile incomodo di un avvocato che serve solo a rubare soldi per niente è tolto....) ed ad effettuare atti disastrosi per sè stesso e per i propri cari, atti che se spesso lo portano a perdere l'intero suo patrimonio, altre volte lo conducono anche in carcere: si pensi a coloro che commettono atti di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte, di cui all'art. 11 d.lgs 74/2000. La lista delle assurdità commesse dai giuristi fai da te è immensa, si passa dalla donazione alla figlia al fondo patrimoniale, dalla finta vendita all'amico compiacente alla finta separazione dal coniuge a cui viene intestato tutto, all'intestazione fiduciaria all'amico (proprio quando è stato notificato un dcreto ingiuntivo..) e l'elenco potrebbe continuare a lungo: ma il risultato è sempre inesorabilmente uno, la perdita del proprio patrimonio come conseguenza della revoca di tali atti. Prima di compiere qualsiasi atto di tutela patrimoniale rivolgetevi sempre ad un professionista iscritto in Albi (avvocato o commercialista) che sia in grado di aiutarvi responsabilmente e con competenza a raggiugere i vostri scopi di tutela patrimoniale

ERRORI NELLA PROTEZIONE DEL PATRIMONIO: LE STRUTTURE GIURIDICHE SBAGLIATE

Uno dei più frequenti errori commessi, da tutti coloro che vogliono proteggere il proprio patrimonio, particolarmente nel caso di clienti italiani, consiste nell'incapacità di compiere le disposizioni adeguate e giuridicamente corrette, nonchè legalmente adeguate e non suscettibili di revocatoria, per la gestione delle entità e delle strutture correlate a detta protezione patrimoniale. Spesso infatti viene affidato l'intero patrimonio da tutelare ad un'unica persona fisica (amico, parente, consorte), il quale si troverà ad avere la gestione dell'intero compendio patrimoniale, con conseguenze spesso devastanti, facilmente intuibili, nel caso in cui costui muoia o comunque decida di trattenere per sè il patrimonio affidatogli, senza che ci si sia posti nella preventiva condizione di tutelarsi anche da tali (e non infrequenti) accadimenti:

"mi avevano detto che si faceva così", "andare dall'avvocato costava dei soldi...", "inutile andare dall'avvocato per cose che posso fare io..." intanto si è perso tutto, l'amico è morto ed i suoi eredi non vogliono neppure sapere chi voi siate, la moglie ha trovato un altro e vi ha sbattuto fuori di casa......ma avete risparmiato il costo del legale...un buon affare giusto?

ERRORI NELLA PROTEZIONE DEL PATRIMONIO: MANCANZA DI PREVENZIONE E DI TEMPESTIVITA', LA PRETESA DI CONTROLLARE IL PATRIMONIO PERSONALMENTE

La prevenzione e la tempestività degli atti giuridici posti in essere (ovverosia la loro mancanza) sono uno dei più gravi errori commessi. Soprattutto manca un'adeguata cultura della prevenzione in tema di tutela patrimoniale, tendendo ad utilizzare strumenti vecchi e senza nessuna concreta efficacia, quali, addirittura, l'inutile dell'inutile: il fondo patrimonialesolo perchè ritenuti poco costosi e poichè anche reputati essere, psicologicamente, più consoni al proprietario medio italiano, che non vuole mai privarsi del diretto controllo del suo patrimonio. Ciò pone l'Italia, come sempre, in profonda arretratezza rispetto alle altre Nazioni civili ed industrializzate, difatti, al contrario, in tutti i paesi sviluppati, le persone proprietarie fanno sempre una netta distinzione fra il patrimonio destinato ad essere lasciato a garanzia dell'azienda (o comunque a rischio) e quello che, al contrario, deve assolutamente essere tutelato e preservato dalle eventuali e future pretese di terzi; il patrimonio, in ultima analisi, atto ad essere trasferito agli eredi ed a garantire un adeguato stile di vita ai suoi beneficiari. Una sorta di assicurazione, in ultima analisi, atta a tutelare il patrimonio sia immobiliare che mobiliare.

Spesso (purtroppo spessissimo, quasi sempre in mancanza di consulenza adeguata) manca inoltre un lasso temporale consono fra il momento in cui si decidono di porre in essere atti di tutela patrimoniale ed il sorgere di eventuali problematiche.

Quasi sempre si decide di tutelare il proprio patrimonio, sia mobiliare che immobiliare, quando lo stesso è già stato aggredito o quando esistono posizioni debitorie attuali: il risultato è che tutti gli atti posti in essere soggiacciono, dapprima alla possibilità di pignoramento ex art. 2929-bis c.c., secondariamente all'azione revocatoria ex art. 2901 e ss c.c. Cliccate qui per maggiori informazioni in materia di tutela patrimoniale.

ERRORI NELLA PROTEZIONE DEL PATRIMONIO: LE DISPOSIZIONI EREDITARIE ED IL TESTAMENTO. LORO MANCANZA.

Sempre per continuare la lista degli errori in materia di tutela patrimoniale, vi è anche da rilevare che anche l'assoluta mancanza di disposizioni ereditarie preliminari, anche quando si tratta di strutture aziendali, ha la sua importanza nelle problematiche patrimoniali future: tali comportamenti sono sempre suscettibili di cagionare notevolissimi problemi di particolare e significativa rilevanza. Ci rendiamo conto che nessuno pensa allegramente alla propria morte: ci rendiamo però anche conto che chi muore dovrebbe avere pensato, in largo anticipo, alle conseguenze giuridiche della sua dipartita, ed avere provveduto a regolare i diritti ed i doveri dei futuri eredi beneficiari del suo patrimonio, magari utilizzando strumenti quali la fondazione. Raramente in Italia assistiamo a soggetti patrimonializzati che effettuano disposizioni di tutela patrimoniale in momenti antecedenti l'evento luttuoso. In fondo molti italiani la pensano, come magistralmente scritto dal Verga: " Del resto a lui non gliene importava del denaro; diceva che non era roba, e appena metteva insieme una certa somma, comprava subito un pezzo di terra; perché voleva arrivare ad avere della terra quanta ne ha il re, ed esser meglio del re, ché il re non può né venderla, né dire ch'è sua" Verga, La Roba (ndr) Se a questo aggiungiamo un altro errore frequentissimo: quello già accennato di privilegiare, perchè si crede (sbagliando) di spendere poco,  strumenti obsoleti ed inutili quale il già citato fondo patrimoniale, le donazioni, le vendite fra parenti, le finte vendite, e quant'altro di fantasioso, che nulla possono in tema di protezione patrimoniale, il panorama nazionale in tale settore pare essere realmente disastroso. Anche nel caso (molto comune) della gestione di un semplice conto corrente familiare, non è saggio, o, meglio, è da sprovveduti, in mancanza di ben precise disposizioni testamentarie e di ulteriori tutele, mettere tutto nelle mani di una persona sola, specie se persona fisica, quand'anche animata dalle migliori intenzioni. Basta uno sfortunato incidente stradale o una grave malattia a mettere a repentaglio tutto! I beni saranno dei suoi eredi legittimi, se non ci si è preventivamente, ed adeguatamente, tutelati. Ciò, infatti, può significare che la persona autorizzata a gestire il conto corrente è inabile e non in grado di farlo. Ci si concentri sulle gravissime condizioni che una tale circostanza potrebbe avere per una società, dove la vita della società stessa viene improvvisamente arrestata, od ad un gruppo di imprese collegate fra loro, anche in una holding, che possono fallire se la gestione finanziaria diviene carente o assente. L'incapacità e la mancanza di volontà di compiere gli accordi ereditari e le tutele patrimoniali preventive necessarie può causare problemi ancora maggiori. Nella nostra esperienza, nel 90% dei casi non sono previste in anticipo disposizioni susseguenti alla morte del proprietario di un'azienda. Anche se nessuno guarda volentieri la possibilità della propria morte, è molto meglio porsi queste domande in anticipo e, con l'aiuto dei professionisti del diritto, assicurarsi che tutto sia adeguatamente documentato e garantito.

Lo Studio Legale Internazionale Bertaggia è in grado di fornire non solo i più moderni strumenti di protezione patrimoniale, ma anche di predisporre tutta la contrattualistica necessaria ed adeguata ad evitare che il patrimonio possa essere disperso a causa di eventi traumatici ed improvvisi. Siamo in grado di tutelare il tuo patrimonio e di consigliarti adeguatamente per farti ottenere la tutela patrimoniale familiare.
Per preventivi e consulenze con avvocato Ferrara, Castelfranco Emilia, MO, in materia di tutela patrimoniale,  info line +39 0532 240071, oppure +44 7741710515. Oppure scrivici per avere informazioni sulla tutela patrimoniale.
Ti ricordiamo che forniamo il servizio di avvocato per tutela patrimoniale anche in Austria, Slovenia, Croazia, Germania, Gran Bretagna, Malta, Iran, Perù, Repubblica Dominicana, Spagna.

Studio Legale Internazionale Bertaggia home page

 © Riproduzione riservata
NOTE OBBLIGATORIE per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in www.avvocatobertaggia.org
È consentito il solo link dal proprio sito alla pagina di www.avvocatobertaggia.org che contiene l'articolo di interesse.
È vietato che l'intero articolo sia copiato in altro sito; anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale è sempre obbligatoria l'indicazione della fonte e l'inserimento di un link diretto alla pagina di www.avvocatobertaggia.org che contiene l'articolo.
Per la citazione in Libri, Riviste, Tesi di laurea, e ogni diversa pubblicazione, online o cartacea, di articoli (o estratti di articoli) pubblicati in www.avvocatobertaggia.org è obbligatoria l'indicazione della fonte, nel modo che segue:
Autore. Studio Legale Internazionale Bertaggia - Titolo ERRORI NELLA PROTEZIONE DEL PATRIMONIO, in www.avvocatobertaggia.org

Altre Informazioni ?

informazioni

I Piu' popolari