Questo Sito utilizza cookie in conformità alla cookie policy del Sito e cookie che rientrano nella responsabilità di terze parti.

Cliccando su CHIUDI o chiudendo il banner, acconsenti all’utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso ai cookie di terze parti clicca qui.

Conto corrente estero

Replies

Conto corrente estero

Conto corrente estero

APERTURA CONTO CORRENTE ALL'ESTERO: LEGALE O NO?

Gentili lettori, per fare chiarezza sin dall'inizio cominceremo questo studio con il dire che la possibilità dell'apertura di un conto corrente all'estero è un'operazione legale secondo la normativa sia italiana che europea.
Questo è basilare da sapere: usando con la dovuta conoscenza le norme nazionali ed internazionali, aprire un conto corrente all'estero è un'operazione perfettamente lecita e legale. Leggi per conoscere la risposta alle domande più frequenti in merito all'apertura di un conto corrente all'estero.
 
Vuoi aprire un conto corrente estero ed essere sicuro di farlo legalmente? Vuoi risolvere il tuo problema di apertura di un conto corrente estero? Hai bisogno di informazioni e chiarimenti per l'apertura di un conto corrente estero? Desideri sapere cosa occorre fare per aprire un conto corrente all'estero o per trasferire denaro all'estero? Puoi contattarci, clicca qui per informazioni per apertura conto corrente estero, oppure chiama il +39 0532 240071.

CONTO CORRENTE ESTERO: LE MODALITA' ED I VANTAGGI

Per aprire un conto corrente estero legalmente, è importante è che il correntista faccia le apposite dichiarazioni fiscali al suo paese di appartenenza, in piena trasparenza, e tale operazione si può reputare completamente legittima. I vantaggi consistenti nell'apertura di un conto corrente estero possono essere numerosi, soprattutto in questo particolare momento, ove fondato è il sospetto che la solidità del sistema finanziario italiano possa divenire, a breve, problematica: difendersi dal rischio paese può divenire prioritario, così come l'esigenza di garantire, ai titolari di conti correnti, minori spese, minor burocrazia, maggiori sicurezze e maggior redditivitàTutti cittadini di uno stato della Comunità Europea hanno diritto di aprire un conto bancario in qualsiasi altro stato membro, ed anche in banche di paesi non appartenenti all'EU. Ovviamente anche il trasferimento di somme di danaro su tale conto estero è un atto perfettamente legale purchè, chiaramente, le somme trasferite, che devono essere di provenienza lecita ab origine, vengano versate tramite canale bancario, o in contanti entro il limite concesso per l'esportazione di valuta. Ogni operazione di trasferimento di somme viene infatti monitorata per reprimere sia casi di evasione fiscale, che di terrorismo, che di criminalità, organizzata o meno. Il nostro Studio Internazionale effettua personalmente la necessaria due diligence nei confronti di colui che desidera aprire un conto corrente estero: a tutela del cliente stesso e per effettuare sempre ogni operazione di apertura di conto corrente estero nella massima regolarità e trasparenza.

CONTO CORRENTE ESTERO SEGRETO

Cerchiamo di capire se è possibile aprire un conto corrente estero dall'Italia. Vi è molta disinformazione in proposito, e molti personaggi provvisti di scarsa o nulla conoscenza del diritto che affermano che ciò si può fare (legalmente.....SIC!). No non è così. Ogni conto estero deve essere dichiarato per poter essere legale ai sensi della normativa vigente. La corretta esistenza e la gestione di un conto corrente all'estero a prescindere dalla sua consistenza, comporta l'obbligo della compilazione del quadro RW della dichiarazione dei redditi (a partire da una giacenza o movimentazione annuale pari o superiore ad € 15.000,00).

Questo lo si ricordi bene: non esistono più conti "segreti"-conti "cifrati", ed altre cose del secolo scorso, se non in alcune giurisdizioni offshore (sempre più rare) che rendono nel concreto quasi impossibile l'utilizzo di tali somme. Chi crede che con l'apertura di un conto corrente estero si possa sfuggire al fisco dovrebbe leggere con attenzione questo articolo del nostro blog. Si possono detenere i propri risparmi ovunque nel mondo: ma tali depositi devono essere dichiarati allo stato fiscale di residenza del proprietario delle somme. Il conto corrente estero aperto da un residente fiscale italiano obbliga alla dichiarazione nell'apposito quadro RW, diversamente il conto corrente estero sarà causa di sanzioni e di notevoli problematiche anche penali. Aprire un conto corrente all'estero serve a diminuire il rischio bancario del paese, non a trasferire illegalmente fondi.

CONTO CORRENTE ESTERO: LE TASSE IL FUNZIONAMENTO E LE COMUNICAZIONI

La banca estera che eroga interessi su un conto corrente di un cittadino appartenente all'UE o extra UE deve comunicare allo stato di residenza del contraente tutte le informazioni relative al suddetto conto corrente estero. Tutte queste operazioni di apertura di un conto corrente all'estero sono quindi, se correttamente effettuate da un professionista, operazioni perfettamente legali, molte volte consigliate. Non bisogna poi dimenticare che la normale operatività bancaria viene correntemente effettuata come in Italia, con home-banking, carta di credito o di debito, e quant'altro di ordinario per la gestione del conto corrente estero stesso, con costi che, molte volte, sono anche di gran lunga inferiori a quelli praticati in Italia. In definitiva avere un conto corrente estero garantisce la normale operatività bancaria come se si andasse nella banca sotto casa, con in più un maggior grado di tutela e riservatezza nei confronti dei privati, ovviamente a seconda delle giurisdizioni ove si decide di aprire il conto corrente estero medesimo. Da ricordare che il conto corrente estero, quanto alle tasse, subirà l'imposta denominata IVAFE. Infatti le persone fisiche residenti in Italia che detengono all'estero prodotti finanziari, conti correnti e libretti di risparmio, devono versare un'imposta sul loro valore: l'Ivafe. L'oggetto del tributo è stato determinato in questo modo dalla legge europea 2013-bis (legge del 30 ottobre 2014 n. 161), in vigore dal 25 novembre 2014. L'imposta è pari al 2 per mille, ed a questa si assomma la normale tassazione delle plusvalenze realizzate. Il tutto come in Italia, quindi. Non sono infatti motivazioni di carattere fiscale che possano fare propendere per l'apertura di un conto corrente all'estero, ma altre, fra cui quelle già indicate in questo articolo.

In definitiva è possibile affermare come l'apertura di un conto corrente all'estero è un'attività che molte volte è realmente redditizia in tema di minori spese, miglior gestione, maggiore sicurezza sugli investimenti e maggior riservatezza nei confronti dei privati, il tutto purché si sia accompagnati da un professionista che sia in grado di gestire nella massima corretteza legale e fiscale tali operazioni di apertura di un conto corrente estero.

CONTO CORRENTE ESTERO: COME APRIRLO 

Il nostro Studio Legale Internazionale assiste e fornisce consulenza ai clienti per tutte le operazioni di apertura di conti correnti bancari all'estero, a cominciare dalla scelta della nazione, esemplificativamente il Belgio come il Lussemburgo, la Gran Bretagna come la Spagna, la Croazia come Malta, la Slovenia come l'Austria in cui, per vari motivi, (sicurezza paese, convenzioni bancarie, costi ed operatività, tassi di interessi attivi applicati) possa essere maggiormente confacente alle effettive necessità del cliente stesso. Un cliente potrebbe avere esigenza dell'apertura di un conto ad Hong Kong, un altro in Slovenia, uno in Norvegia, ed un altro in USA: tutto dipende da ciò che uno deve fare e da quali sono le sue reali esigenze, esigenze sia private che lavorative che legate alla sicurezza ed alla tutela della sua privacy. A seconda delle esigenze del cliente (maggior redditività dei conti, interessi economici o familiari in un determinato paese, trasferimento per lavoro, diminuzione del rischio paese, necessità di gestione fiduciaria ed altro) può essere conveniente aprire un conto corrente in un paese estero rispetto all'Italia. Lo Studio può aiutarvi, tramite alcuni fra i principali istituti bancari esteri, a collocare le vostre somme su un conto corrente estero adatto alle vostre esigenze: il tutto nel rigoroso rispetto delle norme di legge in materia, e dopo avere effettuato le debite ricerche antiriciclaggio, al fine di essere certi che le esigenze di apertura di conti correnti esteri siano improntate ad esigenze legittime; siamo in grado di gestire tutte le fasi dalla due diligence bancaria, alle referenze, all'apertura del conto corrente estero stesso, effettuando poi anche, a richiesta del cliente, le dovute dichiarazioni nel quadro RW della dichiarazione dei redditi. Lo studio, inoltre, puo' anche fornire consulenza in ambito di investimenti, tramite consulenti finanziari professionali che, in completa autonomia, potranno essere di ausilio anche per le esigenze di investimento dei clienti. 

Per saperne di più in materia di esportazione di denaro e conti correnti esteri, clicca qui.

Se vuoi aprire un conto corrente estero, e per ogni ulteriore informazione in merito ad apertura di conti correnti esteri: telefona +39 0532 240071 per utenti italiani e +43 660 4765993 per utenti stranieri - Per urgenze, festivi e notturni: +39 329 5724694 oppure scrivici: clicca.

Studio Legale Internazionale Bertaggia home page

 © Riproduzione riservata
NOTE OBBLIGATORIE per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in www.avvocatobertaggia.org
È consentito il solo link dal proprio sito alla pagina di www.avvocatobertaggia.org che contiene l'articolo di interesse.
È vietato che l'intero articolo sia copiato in altro sito; anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale è sempre obbligatoria l'indicazione della fonte e l'inserimento di un link diretto alla pagina di www.avvocatobertaggia.org che contiene l'articolo.
Per la citazione in Libri, Riviste, Tesi di laurea, e ogni diversa pubblicazione, online o cartacea, di articoli (o estratti di articoli) pubblicati in www.avvocatobertaggia.org è obbligatoria l'indicazione della fonte, nel modo che segue:
Autore. Studio Legale Internazionale Bertaggia - Titolo
CONTO CORRENTE ESTERO, in www.avvocatobertaggia.org

Pillole di Consulenza

Interventi dell'Avv. Bertaggia su RAI Radio 1 a "Italia sotto Inchiesta"

PUNTATA DEL 05/04/2016

 

PUNTATA DEL 08/04/2016

Altre Informazioni ?

informazioni

I Piu' popolari